DOG FRIENDLY - Aperture: Giugno, sabato e festivi 10.00 - 19.00; feriali 14.00 - 19.00

Cosa vedere a Bardi? Castello di Bardi, chiese, panorami, gastronomia e curiosità

Una volta che si giunge a Bardi, per la prima volta, la mossa iniziale è capire quel che si puo’ programmare, nella vastità del territorio, in cui predomina il cosiddetto “turismo lento/slow). Un giro ideale del comune di Bardi, prevede tanto una visita al Castello ed al paese, con le due chiese interne, quanto una visita nell’ambito delle frazioni vicine e lontane, ove la natura si esprime gradualmente col crescente dinamismo del verde che culmina nelle estreme altitudini della vallata. Case antiche in sasso, chiese altrettanto antiche, corsi d’acqua e boschi, fiori e animali selvatici, qui esistono per ingentilire impervi salite e sentieri con la loro gradevole vivacità.

Ogni percorso è idealmente da arricchire con un break gastronomico, da esprimersi nei pranzi e nelle cene nei ristoranti del posto e nelle possibili visite ai caseifici con vendita diretta di prodotti autoctoni come il Parmigiano Reggiano. Per ulteriori info visitate questo link: http://www.castellodibardi.info/ospitalita/.

A Bardi e dintorni, potrete deliziarvi con tortelli di erbette, zucca, sughi, contorni e primi con funghi e tartufo (in base alla stagione). Alcuni ristoranti risentono di influenze piacentine, altri di caratteri parmigiani.

Nel Castello, oltre all’architettura interna ed esterna, è possibile ammirare il Museo della Civiltà Valligiana, con la Mostra delle Cartoline della Valceno, il Museo dedicato all’Archeologia in Valceno, l’esposizione dedicata alla Fauna e contro il Bracconaggio. Esiste anche un’area riservata dedicata alla figura religiosa piu’ celebre della Vallata: La Devota Margherita Antoniazzi, donna di carattere ed iniziativa che unì il misticismo alle opere sociali verso i malati ed i contadini del ‘500, creando un dialogo attivo con Agostino Landi.

La mostra “Arti e Mestieri dell’Est”, invece, fino al 28 luglio verrà esposta a Parma sull’onda dei preparativi culturali per Parma 2010.

Qualora partecipiate con i vostri  bimbi all’evento ludico del 2 giugno,“Villaggio di Giochi Antichi”, mentre i bambini si dedicheranno al gioco, voi potreste dedicavi alla visita dei molteplici ambienti del Castello di Bardi, ampliandola con l’approfondimento nelle aree museali. Anche le sale Landi e Grimaldi, possono essere considerate museo, poiché raccontano importanti capitoli dinastici della storia del Castello tramite simboli e affreschi, rimandi araldici.

Quello che vi consigliamo è di decidere diverse mete nel territorio di Bardi, da approfondire e da scegliere ancor prima di arrivare, anche se a volte l’improvvisazione di un tour turistico è in grado di riservare grandi sorprese. L’indispensabile è scegliere dove dormire e mangiare, e il versante di vallata in cui fare una visita approfondita. Poi, lasciatevi andare alla meraviglia della Valceno 🙂 Se vi appassionano le architetture delle Chiese, potete visitare le chiese interne al paese, “Beata Vergine Addolorata” e “San Giovanni”. La chiesetta di San Siro, è la piu’ antica della valle, sulla provinciale 77, altre chiese come quelle di Casanova, Grezzo, Santa Giustina, sono visitabili in occasione delle messe domenicale, oppure potete richiedere info sulla loro apertura straordinaria da accordarsi con la parrocchia. La pagina a cui potete scrivere è : facebook.com/ufficioturismobardi

Le passeggiate e le escursioni, sono possibili in molte zone, ma vi consigliamo di seguire i sentieri segnati per la Via degli Abati. Anche accanto ai fiumi si puo’ esplorare la nostra natura.

Per ulteriori domande, idee, suggerimenti e per prenotare i nostri prossimi eventi , ecco i contatti:

(+39) 3801088315 o 0525733021

info@castellodibardi.info

a presto!

animazione per bam,bini al castello di bardi